Il Recupero Crediti Internazionale

massimo
Commenti disabilitati su Il Recupero Crediti Internazionale

Con Omniatel, puoi recuperare i tuoi crediti in tutto il mondo.

 

 

 

EOS


                                                PAESI NEL MONDO IN CUI OPERA OMNIATEL-EOS

Ottomila miliardi di dollari secondo l’ultima ricerca dell’Institute of International Finance (IIF), sono i debiti pubblici e privati a livello globale nel solo primo trimestre del 2018, si tratta dell’incremento, che porta i debiti globali alla cifra di 247mila miliardi di dollari. Una montagna pari al 318% del Pil del mondo intero.

Questi numeri sono l’effetto di un decennio di politiche monetarie ultra-espansive, che hanno aumentato la liquidità globale e portato a zero (o addirittura sotto zero) i tassi d’interesse in molte parti del mondo.

La politica monetaria ultraespansiva è stata un medicinale salva-vita per l’economia mondiale dopo la crisi finanziaria del 2008 ma la droga monetaria ha anche contribuito ad alimentare squilibri notevoli: nell’ultimo decennio indebitarsi per le aziende in tutto il mondo è stato incredibilmente conveniente. L’azzeramento del costo del denaro prima e le massicce iniezioni di liquidità poi hanno innescato una vera e propria esplosione delle passività a livello mondiale, in un contesto di rialzo dei tassi, ciò costituisce un importante elemento di vulnerabilità. Soprattutto perché in circolazione ci sono almeno 24mila miliardi di debito corporate che fa capo ad aziende che hanno un’elevata leva finanziaria.

La bolla debitoria creata dai tassi a zero e la liquidità delle Banche centrali ha infatti permesso alle aziende non solo di finanziarsi più facilmente e a buon mercato ma anche di estendere generalmente la durata del debito che emettevano, anche per il fatto che l’appiattimento della curva dei rendimenti ha portato con sé una disperata ricerca di extra-yield da parte degli investitori.

Questo fenomeno del sistema ha creato una maggior espansione, a livello internazionale di ciò che la Bis ( Bank for International Settlements) definisce impresa zombie, ossia impresa la cui sopravvivenza è legata al costante rifinanziamento del suo debito.

Pur essendo partite dal Giappone, le imprese insolventi si sono diffuse in tutto il mondo, le aziende zombie sono quelle che dovrebbero essere fallite o profondamente ristrutturate, mentre invece continuano placidamente a operare come se niente fosse, nonostante produttività, investimenti e margini ai minimi termini, la percentuale delle imprese zombie è per la Spagna pari al 15,5%, per la Corea all’ 11%, per la Gran Bretagna al 7,5% e per la Francia al 6%. (dati Radiocor- Il Sole 24 Ore)

Il problema delle imprese zombie, grava talmente sull’economia mondiale che il governo il governo di Pechino ha attuato una riforma per trasformandole in società per azioni vedendo quote ai gruppi privati, come nel caso di China Unicom.

                     samuel-zeller-4138-unsplash (2)


Ma cosa succede se un azienda, in questo scenario poco incoraggiante, si trova a vantare crediti su un’impresa zombie all’estero?

La prima difficoltà da fronteggiare è quella di padroneggiare la lingua e le nozioni giuridiche del paese dove si vanta il diritto al credito. Va tenuto presente che le imprese zombie, generalmente sono attive da almeno un decennio, sviluppando una forte esperienza ad arginare i debiti.

Affidarsi ad un’azienda come Omniatel, partner del network EOS, leader nella gestione dei crediti internazionali, permette di risparmiare tempo ed energia perché tutto il processo del recupero stragiudiziale e giudiziale, sia verso imprese che Pubblica Amministrazione, viene gestito interamente da Omniatel e EOS, che hanno sviluppato una vasta esperienza in campo di recupero internazionale, anche in circostanze più difficili.